Biografia

Il progetto Sciò live nasce nel 2006, da un idea di VINCENZO SCRIMIERI, vocalist del gruppo, e GIANNI SCARNERA, chitarrista della band e di fama nel territorio pugliese, che legati sin dall’adolescenza da una antica amicizia e dalla passione comune e viscerale per la musica di Pino Daniele, in particolar modo a quella dei suoi album di esordio, (quelli che rivelano il vero spirito e l’essenza del cantautore partenopeo) decidono dare forma al gruppo. Sarà, di fatto, il bellissimo ricordo di uno storico concerto al Petruzzelli di Bari del 1984 (da cui ne scaturì parte della registrazione, per l’appunto, dell’LP “Sciò Live,” di Pino Daniele) al quale insieme assistettero giovanissimi, che li indurrà, insieme all’affermatissimo quanto appassionato batterista ANTONIO COLONNA, ad ispirarsi proprio a quell’album per il nome della band. L’idea è stata, sin da subito, quella di dar risalto ad una propria identità ed un proprio sound, il più possibile vicini alle atmosfere di quegli anni, sia dal punto di vista vocale, cogliendo gli aspetti più graffianti e veraci del “primo Daniele”, lasciando spazio ad una interpretazione personale dalle molteplici sfumature che Vincenzo SCIO’ ha interiorizzato nel tempo; sia dal punto di vista strumentale, sempre aperto ad improvvisazioni, nuovi spunti e aperture sui temi, nel vero spirito del Neapolitan Power. Nel corso di questi anni, accanto alla costante e incisiva figura del sassofonista GIUSEPPE SABATELLI, si sono avvicendati numerosi elementi all’interno del gruppo: alle tastiere così come al basso (Mimmo De Bartolomeo/Aldo Di Paolo ; Walter Di Stefano/Nick Farina).E del resto, per sua natura, la band è stata sempre aperta a contaminazioni e collaborazioni diverse, che la arricchiscono costantemente entusiasmando i propri musicisti. Dal 2009 in poi, il gruppo vede in pianta stabile: il poliedrico e bravissimo NICO VIGNOLA alle chitarre; i colori e i ritmi del percussionista PINO DI MICHELE; il contrabbasso di PIERO BOGGIA che è anche naturalmente il basso elettrico, dal sapore funky degli Sciò Live.

Nel 2010 Il gruppo si arricchisce della presenza di MASSIMILIANO VOCCOLI , tastierista polistrumentista e tecnico del suono, nonché figura carismatica, inevitabilmente accomunata da una passione smisurata per la musica del “vecchio PINO”(lascerà temporaneamente la band alla fine del 2012 sostituito da Michele Mancone, altro grandissimo appassionato e fan).Proprio durante questo anno (2010) nascono le collaborazioni con i grandi musicisti della cosiddetta “SUPERBAND” dei tempi d’oro dell’artista (riunitasi nel Vai mo’ tour 2008) : JOE AMORUSO, RINO ZURZOLO E TONY ESPOSITO sono artefici di strepitosi concerti vissuti in più riprese durante la stagione. Si susseguono così dal 2011 al 2013 tantissimi eventi insieme ai protagonisti originali del sound partenopeo in rassegne e varie location (straordinario quello nel novembre 2012 al Teatro Nuovo di Martina F. intitolato al Neapolitan Power con insieme a Esposito e Amoruso, anche ANTONIO ONORATO e AGOSTINO MARANGOLO). Nel 2013 inizia anche una collaborazione con un altro grande nome, NELLO DANIELE e prosegue quella con il bravissimo storico tastierista di Tony Esposito LINO PARIOTA. In questa ottica si proietta così la band di Sciò Live, cercando di ripercorrere, rivisitandole, le tappe fondamentali di un’epoca che ha fatto la storia della musica e che ha creato un movimento e un linguaggio, dando una voce nuova e diversa al nostro sud in tutto il mondo.

Subentrano nel frattempo stabilmente FILIPPO DE SALVO al basso elettrico,  FRANCESCO LORUSSO alle percussioni e occasionalmente come seconda chitarra il giovane Matteo Magazzino. Emozioni e sentimenti con un pubblico di grandi appassionati sono condivise in maniera speciale e toccante in particolare dopo la prematura scomparsa dell’amato Pino Daniele agli inizi del 2015, periodo che coincide con l’ingresso nel gruppo di MIKI GENUALDO alla batteria, tra protagonisti dei numerosissimi concerti tenuti dalla band nella stagione, sull’onda emozionale che investe tutta l’Italia dopo la morte di Pino. Nel contempo alle tastiere si alternano Graziano Leserri e Lino Pariota.

Nell’aprile del 2016 l’esordio discografico che corona i dieci anni di attività con l’uscita di NA STRADA NOVA, album registrato negli studi Flex Recording di Caserta con la direzione artistica appunto di LINO PARIOTA, e vede tra le special guest TONY ESPOSITO alle percussioni, Juan Carlos Albelo Zamora all’armonica, i Wake Up Gospel Project coro diretti da Graziano Leserri e la voce recitante di Maria Paola Sinforosa. La band e’ composta da Vincenzo “Sciò” Scrimieri alla voce; Nico Vignola alla chitarra classica, acustica, elettrica e mandolino; Filippo De Salvo al basso elettrico; Giuseppe Sabatelli al sax contralto, soprano e midi; Miki Genualdo alla batteria; Lino Pariota al piano Fender Rhodes e tastiere; Max Voccoli alle tastiere; Francesco Lorusso e Felipe Lucky alle percussioni. La scelta di individuare i brani riproposti, selezionandone uno per ogni album, dall’esordio fino alla fine degli anni ’80, periodo al quale, da sempre, si ispira la band, si sposa con l’esigenza di una testimonianza d’amore senza riserve nonché consapevole. Na strada nova, l’inedito composto dallo stesso Vincenzo Sciò e che dà il titolo al disco, racchiude in maniera inequivocabile quelle emozioni intense, intime ma condivise con chi, come lui, ha avuto il privilegio di viaggiare nel suo stesso mare. Ne consegue un tour live di grande successo insieme a Tony Esposito e Lino Pariota e che si appresta a rinnovarsi nel 2017, con l’ingresso anche di nuovi musicisti, MICHELE ERRICO alle chitarre e PIERO ANCONA al basso.